Ultima modifica: 10 Aprile 2019
ISTITUTO COMPRENSIVO 3 - BASSANO > Ed. alla sostenibilità > SETTIMANA SENZA ZAINO PER LA SCUOLA PRIMARIA DI S. EUSEBIO

SETTIMANA SENZA ZAINO PER LA SCUOLA PRIMARIA DI S. EUSEBIO

Ieri mattina si è dato il via alla quarta edizione della settimana senza zaino alla scuola primaria di S. Eusebio.

Un saluto particolare già dal mattino del 1 Aprile, dato che da oggi a venerdì, circa 50 alunni, e anche le maestre, hanno aderito all’iniziativa del piedibus.
Infatti quando siamo arrivati a scuola abbiamo visto poche auto 🚗🚙🚛🛴🛵.

Tutti a scuola a piedi. Questa settimana prelude già un successo.

Il tema di quest’anno è la sostenibilità, con cinque giornate di scuola che mirano l’attenzione su alcuni obiettivi dell’Agenda 2030.

LUNEDI 1 APRILE

 

La classe Prima apre la giornata con una breve presentazione dell’obiettivo 15: LA VITA SULLA TERRA.

A seguire si è svolta una lezione su flora e fauna montana locale con DANIELE ZOVI, ufficiale e dirigente in pensione del Corpo Forestale dello Stato.

Come da tradizione, anche la merenda della ricreazione, preparata dalle nostre super mamme, si è legata al tema del giorno: perciò abbiamo potuto assaggiare svariati bocconcini a base verdure fresche a km zero, dal tradizionale pinzimonio accompagnato con salse vegetali, al tradizionale pane e olio, pane e miele locali, alle “fortaie” (frittate) farcite… Insomma, ce n’era per tutti i gusti!

A seguire, la scuola ha fatto una passeggiata  lungo le rive del fiume Brenta per osservare gli alberi e cercarne le tracce per classificarli.

I bambini si sono sentiti liberi e felici di poter andare alla scoperta del bosco di riva.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non è mancato nemmeno un momento dedicato al racconto di una storia popolare. Infatti la maestra Teresa ci ha narrato la leggenda del “Sasso della gatta”.

 

MARTEDI 2 APRILE

Anche stamane il sole ha salutato il piedibus della scuola.

La giornata era completamente dedicata  all’energia.

Gli alunni di Quinta hanno presentato l’obiettivo 7 dell’Agenda 2030: ENERGIA PULITA.

Parlare di energia non è certo facile, ma i nostri ragazzi sono riusciti a semplificare i concetti attraverso piccoli e simpatici esempi ed esperimenti…

Il loro intervento ci ha permesso poi di concentrarci e di riflettere sul concetto di energia rinnovabile.. verso la quale tutti dovremmo tendere per un futuro migliore e sostenibile!!!

 

          

Una Girandola di Energia
..e chi non rimane affascinato dall’ipnotico movimento della girandola? ..dalle sue colorate pale che, con la lieve spinta del vento, girano vorticosamente mischiando i colori dell’iride?
Costruire questo giocattolo a scuola è stato divertente.. e forse anche utile: magari qualcuno dei nostri alunni un giorno progetterà e costruirà turbine eoliche..e continuando a “giocare” riuscirà a produrre qualcosa di importartante e necessario… come l’ELETTRICITA’ !!!

     

Dopo aver spiegato cos’è l’energia e come si produce, è stata offerta una sana merenda a base di macedonia, pane e marmellata a km zero per fare, appunto, un pieno di energia!

La mattinata è proseguita con un laboratorio di costruzione di girandole e un’uscita didattica presso la centrale idroelettrica di S. Lazzaro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

MERCOLEDÌ 3 APRILE

La giornata di oggi è stata dedicata all’acqua, l’elemento forse più importante per la vita di tutti gli esseri viventi del nostro pianeta.

Gli alunni di classe terza hanno presentato ai ragazzi delle altre classi tutte le scoperte che fanno fatto nel corso dell’anno rispetto all’argomento acqua: perché l’acqua è così preziosa, come utilizzarla senza sprecarla, le caratteristiche dell’ acqua, l’acqua come “bene” di tutti.
Hanno anche inventato un ACRONIMO sull’acqua:

L’. ACQUA
A …abbracciala, assaporala, amala
C … custodiscila, curala, cantala e
Q…. quando la
U…. usi ….
ATTENTO!
RISPETTALA!

      

     

Sono stati presentati anche i risultati di un’indagine condotta a scuola con questo tema : cosa bevono gli alunni di sant’Eusebio? Si portano una bevanda da casa? Con quale contenitore?
Abbiamo scoperto che quasi tutti gli alunni della nostra scuola scelgono l’acqua come bevanda per la ricreazione: è un’ottima scelta perché l’acqua è la migliore bevanda per dissetarci e non contiene zuccheri e/o coloranti come le bibite gassate. Inoltre quasi tutti gli alunni utilizzano una borraccia piuttosto della bottiglietta usa e getta per portarsi l’acqua da casa: anche questa è una buona abitudine perché ci permette di produrre meno rifiuti di plastica.

    

Dopo una golosa merenda, si è svolta la seconda parte della mattinata dedicata alla costruzione di un interessante LAPBOOK sull’acqua ricco di tante informazioni.

 

Infine, tutta la scuola si è cimentata in attività di giardinaggio: sistemazione dell’orto, costruzione di fioriere con materiali di riciclo, messa a dimora di piante, produzione di sali aromatici con le piante aromatiche raccolte nell’orto e poi essiccate.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Che divertimento!!!!

GIOVEDI 4 APRILE

La giornata di pioggia non ha scoraggiato gli alunni di S. Eusebio che sono arrivati a scuola numerosi con la linea Piedibus.

Appuntamento nella palestra della scuola, dove gli alunni di Quarta hanno parlato ai compagni degli spazi verdi in città.

        

Hanno poi lasciato la parola agli esperti dell’associazione Urban Center di Bassano che hanno parlato della trasformazione urbanistica e sociale della città nel tempo.

Dopo una golosa merenda preparata dalle mamme, è stata svolta un’attivita gioco a classi aperte proposta dai nostri amici di Urban Center.

E’ stato divertente parlare di sostenibilità giocando e, modestamente, sapevamo parecchie cose… in fondo quest’anno scolastico lo abbiamo dedicato interamente a questo tema.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo gioco ci ha aperto davvero la mente!

VENERDÌ 5 APRILE

Giornata che ci ha immersi nel tema del mare.

Temerari sotto la pioggia, i nostri alunni sono arrivati a scuola con il piedibus anche in quest’ultima giornata.

E’ stato uno spettacolo vedere i bambini arrivare a scuola a piedi, tutti insieme, per un’intera settimana. E’ stato bello ascoltare le loro chiacchiere mattutine! Chissa’ se alcuni avranno la voglia di partecipare al Piebus anche dopo la Settimana senza zaino?

Ci siamo riuniti tutti nella palestra della scuola, curiosi di scoprire quali sorprese ci avrebbe riservato la giornata.

Gli alunni di classe Seconda hanno introdotto l’argomento della salute dei mari.

     

Abbiamo capito le conseguenze dell’inquinamento da plastica nei mari. Abbiamo imparato che molte persone si stanno impegnando per risanare i mari. Abbiamo scoperto che ci sono aree marine protette dove le attività dell’uomo sono molto  limitate e in cui la flora e la fauna trovano un po’ di respiro perché si opera per la tutela dei biomi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tornati nelle nostre aule, ci attendeva una bella sorpresa: un acquario con due pesciolini… non potevamo credere ai nostri occhi! 

        

       

   

 

All’ora della ricreazione, non è mancata una merenda creativa a tema marino.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La giornata è proseguita con un curioso laboratorio. Ci siamo divertiti a realizzare tante cartoline 3D con gli animali delle aree marine protette in Italia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La settimana si è conclusa con un’attività di movimento creativo in palestra, che ha visto lavorare insieme tutte le classi della scuola. A suon di musica gli alunni hanno interpretato con il movimento del corpo alcuni elementi del mare.

Ora ci aspetta un weekend di riposo e poi…pronti per ricominciare le nostre lezioni nella meravigliosa scuola di S. Eusebio!!!

9 commenti »

  1. CHIARA b. ha detto:

    Non poteva esserci tema più azzeccato quest’anno! Sono orgogliosa di tutti voi, maestre, alunni e genitori! Continuate così …

  2. Laura Falco ha detto:

    Che belle giornate hanno trascorso i nostri bambini…. peccato che oggi è l’ultimo giorno!!!

  3. Serena Cecchetto ha detto:

    Grazie a tutte le maestre per queste bellissime iniziative…i bambini sono sempre entusiasti!!!
    Serena

  4. Classe Seconda ha detto:

    Questa settimana ci siamo divertiti un mondo! Ci è piaciuto tanto fare i laboratori, le uscite in Brenta e alla centrale idroelettrica, costruire il mare e trovare la sorpresa dei peciolini rossi in classe.
    La scuola primaria di S. Eusebio è la migliore!!!

  5. Laura Falco ha detto:

    Grazie ancora alle maestre per la bellissima esperienza! Trovare i pesciolini rossi in classe è stato poi il modo per concludere in bellezza la settimana senza zaino. Grazie per tutto quello che fate.

  6. Elena R. ha detto:

    Da Genitore è gratificante vedere la gioia l interesse e l attrazione per una settimana così unica per tutti i bambini.. il merito è grazie anzi tutto agli insegnanti che con passione e amore svolgono il loro ruolo, e grazie agli altri genitori che si sono prestati e adoperati per contornare con stupende creazioni le colazioni dei bimbi !!
    Complimenti a tutti ! Grazie

  7. Erika ha detto:

    Grazie alle maestre per il grande impegno profuso anche quest’anno a favore di questa iniziativa..grazie a tutte le mamme per le gustose merende.. e grazie ai bambini che mettono entusiasmo in ogni attività proposta!!

  8. Silvia ha detto:

    Una settimana entusiasmante, una gioia vedere i nostri figli così sensibili a tematiche così attuali ed importanti, la nostra è una scuola unica! Grazie alle nostre Care maestre sempre premurose!
    Lunga vita a tutti i pesciolini arrivati 😊

  9. susanna greggio ha detto:

    Grazie di cuore per riuscire a trasmettere ogni giorno ai nostri bambini che imparare è una possibilità meravigliosa! Evviva il nostro pianeta ed i pesciolini rossi!!!

Lascia un commento

 




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi