Ultima modifica: 29 Agosto 2016
ISTITUTO COMPRENSIVO 3 - BASSANO > Scuola digitale e innovazione > Flipped classroom, classi scomposte, BYOD …

Flipped classroom, classi scomposte, BYOD …

Per iniziare, un po’ di vocabolario e di suggestioni.

FLIPPED CLASSROOM

Dando la possibilità agli studenti di seguire le lezioni fuori dalla classe, tramite video-tutorial appositamente creati o trovati sul web (ma non esclusivamente video!), gli insegnanti hanno la possibilità di organizzare il processo di apprendimento in modo che gli alunni trascorrano più tempo didattico in classe impegnandosi in discussioni profonde, sviluppando competenze e creando progetti in attività di gruppo.

Leggi l’intero articolo

Scaricabile qui un intero numero della rivista Bricks con teorie ed esperienze in merito alle Filipped Classroom

thumbnail of BRICKS_2_2015

CLASSI SCOMPOSTE

La classe scomposta non significa solo riorganizzazione dello spazio e degli arredi, ma un profondo mutamento dell’ambiente di apprendimento. Tra gli obiettivi primari c’è quello di creare contesti di apprendimento sociali, significativi, dinamici, autentici, in cui sia possibile «trasformare il sapere da disciplinare in un processo di costruzione e di interazione fra saperi stabili e competenze liquide.

Vai al corso offerto da ImparaDigitale per capirne di più, troverai tanti materiali interessanti.

Dianora Bardi  per TED

BYOD

Acronimo inglese di Bring Your Own Device (porta il tuo dispositivo), significa in pratica consentire agli studenti di portare a scuola la loro tecnologia, quella che solitamente in classe è vietata e che pure loro utilizzano così sovente. Sia il loro cellulare, il tablet o il personal computer essi possono portare assieme alle tecnologie che utilizzano anche le competenze che ad esse sono agganciate.

La scuola in questo modo si avvicina un po’ più al loro mondo, lo valorizza, lo mette a frutto.

L’unico video carino l’ho trovato in inglese

Lo scorso anno mi è stato offerto di provare un dispositivo che consente di collegare e condividere tutti i dispositivi alla LIM. Ho trovato questa opportunità molto interessante: qualsiasi schermo può essere replicato sul grande, il problema di un alunno può essere immediatamente condiviso a tutta la classe che volentieri cercherà di aiutare il compagno. Si possono condividere i lavori preparati senza problemi di compatibilità di software tra casa e scuola, niente più chiavette e virus. Fantastico!
Qui un breve video realizzato nella classe con lo scopo di illustrare le potenzialità didattiche del prodotto.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi