Ultima modifica: 17 Dicembre 2017

Rondò Brenta

Info

 

Clock

Le scuole dell’infanzia funzionano dalle ore 8.00 alle ore 16.00.

Su richiesta si può usufruire:

  • dell’anticipo dalle ore 7.00 alle ore 8.00
  • del prolungamento dalle ore 16.00 alle ore 19.00
  • nei giorni di chiusura della scuola statale:
    sabato, domenica, vacanze di Natale e di Pasqua, luglio e agosto

Il servizio è gestito dalla Cooperativa Antela e la spesa è a carico dei genitori.

 

LEGGI PRESENTAZIONE SCUOLA

PRANZO

La frequenza alla scuola dell’infanzia statale è gratuita con esclusione del servizio mensa, che viene garantito dal Comune di Bassano tramite appalti a ditte specializzate.

Il menù è predisposto dal servizio sanitario competente.

 

INSERIMENTO

Nelle prime due settimane di scuola viene attuato un progetto inserimento per favorire un graduale approccio dei bambini alla scuola dell’infanzia.

Tale progetto prevede che l’intera sezione venga suddivisa in sottogruppi, composti da 9/10 bambini, i quali frequenteranno in fasce orarie diverse e per breve tempo i primi giorni di scuola, per arrivare alla frequenza dell’intera giornata.

Questo progetto ha le seguenti motivazioni:

• il numero ridotto di bambini facilita un rapporto immediato tra bambini e insegnante e quindi una maggiore conoscenza e fiducia dei nuovi arrivati;

• la permanenza a scuola dei genitori rassicura il bambino e lo sprona a conoscere l’ambiente che lo circonda senza la paura di essere abbandonato;

• la compresenza delle insegnanti di sezione per tutta la durata dell’inserimento, garantisce maggiore tranquillità e fiducia ai genitori e ai bambini soprattutto nel momento del distacco.

 

VARIE

ASSENZE: ogni assenza deve essere giustificata; in caso di malattia vi è l’obbligo di presentare il certificato medico di riammissione dopo sei giorni di effettiva assenza dall’attività scolastica (esclusi sabato e domenica).

DELEGHE: qualora i genitori si trovassero nella necessità di mandare altre persone a prendere il figlio/a, verrà richiesta la compilazione di un atto di delega.

MEDICINALI: le insegnanti non sono autorizzate a somministrare medicinali ai bambini. In caso di necessità e previo accordo, il genitore potrà entrare a scuola e provvedere personalmente.

COMPLEANNI E RICORRENZE: chi desidera festeggiare a scuola compleanni o altre ricorrenze, può farlo e portare torte (senza panna o crema), biscotti, bibite, succhi di frutta ecc.

MERENDINE E DOLCIUMI: nel rispetto del progetto di “educazione alla salute” si raccomanda di non dare ai bambini merendine o caramelle da consumare a scuola: a metà mattina e nel pomeriggio è prevista la merenda.

PUNTUALITÀ: nel primo periodo dell’anno scolastico l’orario per i bambini di tre anni sarà flessibile e adattato alle esigenze di inserimento del bambino. In tutti gli altri casi si chiede il massimo rispetto degli orari indicati.

 

FINALITÀ

La scuola dell’infanzia così come è delineata dalle Indicazioni Nazionali e nel curricolo Montessori:

• promuove la formazione integrale della personalità dei bambini e delle bambine, favorendo la maturazione dell’identità, la conquista dell’autonomia, lo sviluppo delle competenze e le prime esperienze di cittadinanza.

• si presenta come un ambiente protettivo, capace di accogliere le diversità e promuovere le potenzialità di tutti i bambini.

• promuove, in un ambiente adatto e scientificamente organizzato e preparato ,la libera scelta e l’interesse spontaneo del bambino come impulso ad agire e a conoscere.

 

PROPOSTE ED ATTIVITÀ

La scuola dell’infanzia è un ambiente educativo ricco di esperienze concrete che integra, in un processo di sviluppo unitario, le differenti forme del fare, del sentire, del pensare, dell’agire relazionale, dell’esprimere, del comunicare.

Le insegnanti delle scuole dell’infanzia del 3° Istituto Comprensivo valorizzano:

• la relazione personale significativa tra i pari e con gli adulti, nei più vari contesti di esperienza, come condizione per pensare, fare ed agire;

• il gioco in tutte le sue forme ed espressioni (gioco di funzione, di immaginazione, di identificazione): la strutturazione ludiforme dell’attività didattica assicura ai bambini esperienze di apprendimento in tutte le dimensioni della loro personalità;

• esperienze dirette di contatto con la natura, le cose, i materiali, l’ambiente sociale.

 

PROGETTI

I progetti specifici della scuola dell’infanzia sono stati raggruppati all’interno di cinque ambiti di riferimento: IL SÉ E L’ALTRO; IL CORPO E IL MOVIMENTO; IMMAGINI, SUONI, COLORI; I DISCORSI E LE PAROLE, LA CONOSCENZA DEL MONDO.

Ognuno di questi, considerato “prevalente” per necessità descrittive ed organizzative ma interdisciplinare nella pratica didattica, favorisce lo sviluppo di competenze affettive, emotive, sociali, corporee, espressive, logiche e scientifiche.

 

CORREDO DEL BAMBINO

4 Fototessere

Sacchetto di tela contenente:

• bavaglino con elastico

• busta porta bavaglino

• asciugamano con asola

• un bicchiere di plastica senza manico

 

Sacco grande di tela contenente:

• coperta di media dimensione

• cuscino con federa

• telo copri-brandina con lacci ai quattro lati (misura:1,30 x 55)

 

N.B. Il tutto deve essere contrassegnato dal nome del bambino.

Per favorire l’ordine, l’autonomia ed il libero movimento dei bambini, si consiglia di privilegiare sempre un abbigliamento pratico (ottime le tute da ginnastica) evitando salopette, cinture, bretelle e si raccomanda di usare scarpe con chiusura a strappo.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi